• Rapporto GreenItaly 2022: 33 le aziende del legno-arredo citate

    26 ottobre 2022

    Rapporto GreenItaly 2022: 33 le aziende del legno-arredo citate

    26 ottobre 2022

    Pubblicato il GreenItaly 2022, il rapporto realizzato dalla Fondazione Symbola e Unioncamere, che contiene tendenze e analisi sui comportamenti “green” delle aziende del manifatturiero italiano. In grande evidenza anche quest’anno il contributo della filiera legno-arredo, che nel capitolo dedicato, vede raccontata e valorizzata l’esperienza di 33 aziende associate.

    Il rapporto, giunto alla sua XIII edizione, mostra attraverso dati ed esperienze aziendali, che la sostenibilità, oltre ad essere necessaria per affrontare la crisi climatica, riduce i profili di rischio per le imprese e per la società tutta, stimola l’innovazione e l’imprenditorialità, e rende più competitive le filiere produttive.

    In Italia, siamo leader nell’economia circolare con un avvio a riciclo sulla totalità dei rifiuti - urbani e speciali - del 83,4% (2020): un risultato ben superiore alla media europea (53,8%) e a quella degli altri grandi Paesi come Germania (70%), Francia (64,5%) e Spagna (65,3%). A sottolineare il potenziale dell’Italia nella valorizzazione di materia a fine vita, anche il quarto posto al mondo come produttore di biogas – da frazione organica, fanghi di depurazione e settore agricolo - dopo Germania, Cina e Stati Uniti. Nel biennio 2020-2021 si è inoltre verificato un inatteso consolidamento della capacità di riciclo industriale dell’Italia – specialmente nel comparto cartario – che ha visto in tutti i settori incrementare, anche in maniera importante, la quota di materie seconde impiegate. Un eccellente risultato per la transizione ecologica e lo sviluppo di un’economia sempre più circolare.

    La filiera casa-arredo, come già rilevato nelle precedenti edizioni del rapporto, si conferma fortemente attiva sul tema sostenibilità: il 95% del legno viene riciclato per produrre pannelli per l’arredo, mentre il 67% delle imprese utilizza materie prime seconde e l’81% legno prodotto in modo sostenibile e recentemente si è dotata di un piano per accelerare nella transizione ecologica. Anche nel mondo dell’edilizia, come evidenziato dai dati degli investimenti, è forte la spinta alla sostenibilità. Gli incentivi fiscali e bonus statali hanno fatto registrare una crescita degli investimenti (+25%) in riqualificazione del patrimonio abitativo nel 2021. Per il Superbonus si calcola un impatto positivo sull’ambiente di valore pari a 979 mila tonnellate di CO2 risparmiata a cantieri conclusi e un risparmio medio annuo in bolletta di 500 euro per ogni beneficiario e di 15,3 miliardi di euro totali.

    Nel rapporto è data notevole importanza anche alla produzione di elettricità da fonti rinnovabili, ai green jobs e agli investimenti in tecnologie e prodotti green. Tra questi un approfondimento anche sulla chimica bio-based che, grazie a nuovi prodotti, amplia i campi di applicazione industriale – dall’agricoltura alla cosmesi, passando per i carburanti fino all’arredo.

    È messo in evidenza nel capitolo ‘Casa e Arredo’ anche il forte impegno di FederlegnoArredo per la sostenibilità, un percorso iniziato già da qualche anno che ha portato alla stesura prima del Decalogo e poi al progetto FLA Plus, l’hub di progetti che rispondono pragmaticamente alle esigenze di affiancamento nell’ambito della transizione ecologica, pensati per essere di supporto alle imprese. Dai risultati finora raggiunti sono stati esplorati anche i passi futuri della Federazione, tra cui un primo riconoscimento, essendo la prima filiera del legno-arredo a partecipare al United Nations Global Compact e l’impegno di redigere il primo Bilancio di Sostenibilità nel prossimo anno. Descritti nel report anche C-FARMs e EcoReFibre, due dei progetti europei sviluppati dall’Ufficio Progetti Europei di FederlegnoArredo, totalmente in linea con l’obiettivo del rapporto GreenItaly di andare sempre di più verso la transizione ecologica.

    La ricerca, scaricabile anche sul sito di Symbola, è disponibile in allegato. 

    Il Capitolo legno-arredo copre le pagine 176-201. A p. 251 invece si trova un approfondimento sull’edilizia in legno.

    Allegati
  • Green claim e Greenwashing: le opportunità di comunicazione e i rischi per le imprese

    03 ottobre 2022
  • Mise - Online il portale incentivi

    14 giugno 2022
  • Rapporto periodico della sostenibilità ambientale dell’industria italiana

    07 febbraio 2022
  • Pubblicato il Rapporto Green Italy 2021

    22 ottobre 2021
  • Rapporto Green Italy 2021 – Raccolta best practice

    20 maggio 2021
  • Rapporto Green Italy 2020 – 46 le aziende del legno-arredo citate come buone pratiche ambientali.

    03 novembre 2020
  • Convegno “Made Green in Italy: la certificazione italiana dell’impronta ambientale”

    06 dicembre 2019
  • Progetto Best Performer dell’Economia Circolare per la filiera legno-arredo

    26 novembre 2019
  • Rapporto Green Italy 2019 – IX Edizione

    29 ottobre 2019
  • Approvato Il Decreto Clima: Un impulso per la nascita di foreste urbane e periurbane

    17 ottobre 2019
  • 5° Rapporto dello stato generale della Bioeconomia in Europa

    08 aprile 2019
  • Misurare le performance ambientali dei prodotti per migliorarne la competitività: l’analisi del ciclo di vita (LCA)

    04 aprile 2019
  • “Gli strumenti di misurazione dell’economia circolare” – Percorsi formativi per le aziende dalla CCIIAA di Milano

    11 febbraio 2019
  • Sviluppi del Progetto LIFE-EFFIGE nel settore del legno-arredo

    22 gennaio 2019
  • Bioeconomia: una nuova strategia per un'Europa sostenibile

    15 gennaio 2019
  • Pubblicato il Rapporto Green Italy 2018

    30 ottobre 2018
  • Pubblicato il Rapporto Green Italy 2017

    26 ottobre 2017
  • Pubblicato il Rapporto Green Italy 2016

    27 ottobre 2016
  • Ambiente Cucina (agosto/sett 2012): La ricetta della sostenibiità

  • FederlegnoArredo sostiene il progetto QUAM