ASSUFFICIO
Associazione nazionale delle industrie dei mobili e degli elementi d'arredo per ufficio
  • I produttori italiani dell’arredo scolastico partecipano uniti a Didacta 2021

    08 aprile 2021
  • Dati Import/Export Arredi Ufficio, Gennaio-Novembre 2020

    30 marzo 2021
  • Uno standard per competere più facilmente in Europa

    30 marzo 2021
  • Come sono cambiate le prescrizioni normative sulle dimensioni delle sedute da lavoro per ufficio

    La seduta di tipo A non è più lei.

    23 febbraio 2021

    La seduta di tipo A non è più lei.

    23 febbraio 2021

    Dalla fine di settembre 2020 la norma UNI EN 1335-1:2000, che per vent'anni ha stabilito i requisiti dimensionali delle sedute da lavoro per ufficio e ha suddiviso i prodotti in tipi (A, B e C), a seconda del loro grado di regolabilità e quindi di adattabilità alle dimensioni dello specifico utilizzatore, in modo da permettere di lavorare in modo ergonomicamente corretto e rispettare quando previsto dalle prescrizioni del D.Lgs. 81/2008, è stata sostituita dalla nuova edizione UNI EN 1335-1:2020.

    Il numero di riferimento che identifica la norma (UNI EN 1335-1), il suo titolo (“Mobili per ufficio - Sedia da lavoro per ufficio - Parte 1: Dimensioni - Determinazione delle dimensioni”) e la denominazione dei tipi nei quali le sedute sono suddivise (A, B, C, ecc.) sono rimasti gli stessi, ma le prescrizioni dell'edizione 2020 sono cambiate notevolmente.

    È cambiato sia il metodo di misurazione (è stato adottato un metodo sviluppato in ISO, a livello internazionale), che i requisiti dimensionali che permettono di classificare la seduta come appartenente ai tipi A, B, C, ecc.

    Le novità introdotte nella nuova edizione della norma hanno comportato conseguenze importanti, delle quali Assufficio intende rendere consapevoli gli operatori del settore:

    1. Il nuovo tipo A non corrisponde al vecchio tipo A, ha caratteristiche altamente prestazionali in termini di regolazioni (meccanismi syncro, sistemi autopesanti, regolazioni 4D dei braccioli, ecc), notevolmente più difficili da soddisfare e richiedono all'industria di settore notevoli sforzi aggiuntivi in tempi assai brevi. Anche la Germania ha rinviato la sua applicazione.

      È vero invece che, nella nuova norma, il tipo B è quello che più si avvicina al vecchio tipo A. Pertanto, chi, fino al 2020, chiedeva una seduta di tipo A conforme alla UNI EN 1335-1:2000, ora, per ottenere un prodotto con caratteristiche dimensionali e di regolabilità simili, dovrebbe richiedere ora una seduta di tipo B secondo la nuova UNI EN 1335-1:2020.

      Il tipo B della nuova norma, quando ha il supporto lombare regolabile, permette di soddisfare i requisiti obbligatori stabiliti dal D.Lgs. 81/2008, allegato XXXIV per le sedute per postazioni di lavoro al videoterminale
    2. La nuova UNI EN 1335-1:2020 prevede l'uso di un complesso strumento di misurazione che pochi (i laboratori di settore e poche grandi aziende estere) possiedono e sono in grado di usare correttamente. Le aziende italiane del settore stanno adeguando la propria produzione ai nuovi requisiti, ma l'ottenimento dei rapporti di prova di conformità alla nuova norma richiede del tempo.
    3. I cambiamenti introdotti dalla nuova edizione della norma pongono ai produttori un'intera gamma di sfide per l’implementazione delle sedute ma al contrario, piccoli cambiamenti per gli utenti. Questo è il motivo per cui anche la Germania ha deciso per un periodo di transizione, che mantiene valide sia la nuova che la vecchia versione della (DIN) EN 1335-1, di tre anni. Periodo in cui possono essere utilizzate le certificazioni.

      L'UNI non prevede periodi di transizione tra una vecchia edizione di una norma e quella più aggiornata. Quando il processo di condivisione dei contenuti e di approvazione della nuova norma è terminato, la nuova norma viene pubblicata e la vecchia viene ritirata. Nonostante ciò (e tenendo che la UNI EN 1335-1 è sì uno strumento utile a dimostrare la conformità alle prescrizioni legislative, ma non è richiamata esplicitamente dal D.Lgs. 81/2008 e rimane quindi uno strumento volontario), per assicurare una transizione graduale e per tenere conto del tempo necessario all'industria sia ad adeguare la propria produzione, che ad ottenere la documentazione necessaria a comprovare la conformità ai nuovi requisiti, Assufficio raccomanda che, per un periodo della durata di un anno (quindi fino alla fine del 2021), le stazioni appaltanti ed i clienti in generale accettino come validi i rapporti di prova rilasciati secondo la vecchia edizione 2000 della norma UNI EN 1335-1

    In sintesi:

    1. Il tipo A della vecchia UNI EN 1335-1:2000 corrisponde grosso modo al tipo B della nuova UNI EN 1335-1:202
    2. Il tipo B della nuova UNI EN 1335-1:2020 è sufficiente a garantire il soddisfacimento dei requisiti del D.lgs. 81 per le postazioni al videoterminale
    3. È opportuno che, per un periodo di transizione di un anno, fino al termine del 2021, i clienti continuino ad accettare come validi i rapporti di prova di conformità all'edizione 2000 della UNI EN 1335-1.
  • GLI ULTIMI DATI DI MERCATO DELL’ARREDO UFFICIO E ARREDO SCOLASTICO

    18 dicembre 2020
  • Ergonomia e qualità per il lavoro da casa dei tuoi dipendenti

    11 dicembre 2020
  • LEVEL lo standard ambientale europeo, per arredi non domestici

    26 novembre 2020
  • Tutti i dati dell’arredo Ufficio

    25 novembre 2020
  • Linee guida per la disposizione dei mobili per ufficio nel periodo post Covid-19

    18 settembre 2020
  • Arredo Ufficio: IMPORT-EXPORT 2019, dati completi

    26 marzo 2020
  • Arredo Ufficio: Assufficio supporta quotidianamente con notizie, informazioni e documentazione, le aziende del settore

    24 marzo 2020
  • Standard ambientale Level-Femb, in italiano

    21 marzo 2020
  • Pubblicato il nuovo Capitolato Tecnico, Mobili per Ufficio

    29 gennaio 2020
  • LEVEL lo standard ambientale unico, per l’Europa, ora è disponibile anche in italiano

    17 dicembre 2019
  • ITALIANA LA PRESIDENZA DELLA FEDERAZIONE EUROPEA DEI PRODUTTORI DI ARREDO UFFICIO

    05 dicembre 2019
  • Periodo gennaio-agosto 2019

    DATI IMPORT-EXPORT SISTEMA UFFICIO

    05 dicembre 2019
  • SMART WORKING: Cosa sapere e come sperimentarlo in azienda.

    08 ottobre 2019
  • La Germania pone nuove condizioni sulle importazioni dei prodotti a base legno

    08 ottobre 2019
  • Italiana la presidenza della Femb dal 2020-22

    20 settembre 2019
  • Ricerca Bandi Regionali e Camerali

    20 settembre 2019
  • L’Ufficio al Salone del Mobile - Workplace 3.0 diventa annuale

    20 settembre 2019
  • Car sharing e nuovi trend per il workplace

    05 settembre 2019
  • IoT: opportunità e nuovi modelli di business per l’arredo ufficio.

    03 settembre 2019
  • Assemblea Assufficio: presenti tutte le aziende del settore

    12 luglio 2019
  • Ufficio: Bene i primi due mesi del 2019 per le esportazioni

    07 giugno 2019
  • Assemblea Generale FederlegnoArredo il 29 maggio a Treviso

    24 maggio 2019
  • MERCATI ESTERI: Torniamo a guardare la Russia

    09 maggio 2019
  • Workplace3.0 e Workspace Expo 2019

    03 maggio 2019
  • 28 febbraio 2019: I nuovi prodotti dello smartworking

    01 febbraio 2019
  • Come sarà l’ufficio tra 5 anni?

    14 dicembre 2018
  • Level: ultimo miglio

    06 dicembre 2018
  • Finanziamenti per la formazione delle PMI

    13 novembre 2018
  • PUBBLICATI I RATIOS 2018 e la Graduatoria dei Bilanci

    13 novembre 2018
  • Trend e novità da Orgatec

    12 novembre 2018
  • FOLLOW THE BLUE FLAGS!

    18 ottobre 2018
  • Proud to be member! Assufficio a Orgatec 2018

    16 ottobre 2018
  • Andamento del mercato Ufficio, secondo trimestre 2018

    25 settembre 2018
  • Arredo ufficio: le importazioni nel mondo

    06 settembre 2018
  • RAEE chiarimenti e adempimenti

    13 luglio 2018
  • Mercato immobiliare Ufficio e nuovi business model

    11 luglio 2018
  • Nuovi bisogni, ma anche tante opportunità

    L’evoluzione delle modalità lavorative

    11 giugno 2018
  • USA: i nuovi limiti per pannelli e imbottiti

    11 giugno 2018
  • A breve disponibile per gli associati

    Rapporto di settore arredo ufficio

    11 giugno 2018
  • 5 maggio

    Workshop per sviluppare il futuro dell’arredo ufficio italiano

    11 giugno 2018
  • Certificazioni, sistemi di rating e strumenti affinché l’eco-sostenibilità non sia solo “green washi

    Sostenibilità del workplace: dal building all’arredo

    08 giugno 2018
  • Norma 1335-1 sedute: si cambia? Revisione norma EN 1335-1

    12 giugno 2018
  • Assufficio, la condivisione non è solo online

    24 aprile 2018
  • Caimi Brevetti, Manerba e Lago in Triennale

    05 marzo 2018
  • Come affrontare le criticità dei CAM

    Sostenibilità ambientale e arredi pubblici

    05 marzo 2018
  • Citterio e Luxy: sinergia tra produttori per un design eco-sostenibile.

    Una nuova sede per Frontiers

    05 marzo 2018
  • Al Fahim Avenue Group sceglie IVM per arredare la nuova sede

    I migliori arredi per l’ufficio sono italiani

    05 marzo 2018
  • Sintesi del seminario “Dalla Burocrazia alla Zainocrazia”

    I nuovi scenari per un ufficio fluido

    05 marzo 2018
  • La normativa tecnica e l’impegno di Assufficio

    01 dicembre 2017
  • Comprendere i CAM arredi, per vendere alla PA

    16 novembre 2017
  • Eletto il presidente di Assufficio

    21 settembre 2017
  • L’Italia primo produttore d’Europa

    21 settembre 2017
  • Standard Level

    06 settembre 2017
  • Come si muovono i mercati mondiali dell’Arredo Ufficio

    28 luglio 2017
  • BIMobject e Pcon - Li abbiamo incontrati

    23 maggio 2017
  • A Joyful Sense at Work: i progettisti raccontano

    21 febbraio 2017
  • Sintesi del Workshop Assufficio, selezionato nel palinsesto di Design City Milano.

    Green Office Design

    26 ottobre 2016
  • Report

    Acustica negli ambienti per Collettività, Roma 7 luglio 2016

    18 luglio 2016
  • Il gioco alla base di un nuovo senso felice del lavoro e del workplace

    26 maggio 2016
  • A joyful sense at work: successo superiore a ogni aspettativa

    28 aprile 2016
  • Un modello di gestionale per creare valore aggiunto e innovazione nello Smart Office

    Design Thinking per un Ufficio sempre più Smart

    18 marzo 2016
  • La certificazione Level europea e la sostenibilità dei mobili per ufficio

    15 gennaio 2016
  • Può l’Industrial Design essere un driver di sviluppo e rilancio per il settore Ufficio?

    Il ruolo dell’Industrial Design nel Workplace.

    21 ottobre 2015
  • Assufficio parla dell’ufficio del futuro nel grattacielo più alto d’Italia

    20 febbraio 2015
  • Grande partecipazione al primo seminario del ciclo “Cultura dell’Ufficio a Porte Aperte”

    Qualità e Sostenibilità nel Workplace. Assufficio protagonista e promotore della nuova cultura dell’ufficio.

    12 dicembre 2014
  • L’ufficio fa da apripista in Iran: il Paese più rilevante del Medio Oriente

    03 novembre 2014
  • B2B Iran: Teheran 18-21 maggio 2014

    03 giugno 2014
  • Assufficio presenta i vantaggi concreti dello Smart Working.

    Seminario: “Verso l’ufficio smart, agile, collaborativo. Nuovi scenari per l’Office Design”.

    20 febbraio 2014 di Renata Sias
  • Un Paese che vive cambiamenti epocali e che ha grande apprezzamento per il made in Italy

    Iran: better than you know!