Novità normative per i mobili per uso domestico

17 febbraio 2016

È  stata pubblicata una versione aggiornata (fine gennaio 2016) delle norme tecniche UNI EN 12520 e UNI EN 12521, che definiscono, sulla base di prove, i requisiti di sicurezza, resistenza e durabilità di tutti i tipi di sedute e di tutti i tipi di tavoli per uso domestico. L’edizione 2016 ha introdotto modifiche di entità limitata, volte ad allineare le due norme alle altre del settore.
I mobili contenitori per uso domestico di tutti i tipi (mobili per cucina, per bagno, armadi, contenitori vari per zona letto, per soggiorno, ecc.) sono invece oggetto della UNI EN 14749. E’ stata anch’essa revisionata recentemente e la nuova edizione 2016 è via di pubblicazione. La norma contiene requisiti di sicurezza meccanica, concepiti per prevenire incidenti causati da un uso normale o scorretto ragionevolmente prevedibile. Rispetto all’edizione precedente, le novità sostanziali introdotte riguardano i metodi di prova, uniformati a quelli richiesti per i mobili per uso non domestico (spesso si tratta degli stessi prodotti), ed i requisiti di stabilità, migliorati con l’aggiunta di indicazioni specifiche per i mobili per televisori.
Pur di applicazione volontaria, queste norme forniscono un metodo univoco e verificabile per poter soddisfare un obbligo di legge. Permettono infatti di presumere che i prodotti che le rispettano, quando messi sul mercato, siano sicuri e soddisfino così l’obbligo di legge imposto dal Codice del Consumo italiano (D.legs, 06/09/2005 n° 206) e nella Direttiva europea sulla sicurezza generale dei prodotti (2001/95/EC). 
Per maggiori informazioni, contattare l’ufficio Normativa di FederlegnoArredo: marco.fossi@federlegnoarredo.it