• SCONTO IN FATTURA ECOBONUS: APPROVATA RISOLUZIONE IN SENATO

    04 dicembre 2019

    SCONTO IN FATTURA ECOBONUS: APPROVATA RISOLUZIONE IN SENATO

    04 dicembre 2019

    Come richiesto anche da FederlegnoArredo nel corso dell’audizione svoltasi il 5 Novembre, la risoluzione impegna il Governo a consolidare, nella prossima legge di Bilancio, le misure a sostegno degli interventi di riqualificazione energetica vigenti e a intervenire sul cosiddetto “sconto in fattura”.

    Testo
    La commissione Industria al Senato ha approvato all’unanimità la risoluzione sull’Affare assegnato sulle ricadute dei sistemi di incentivazione per la riqualificazione energetica degli edifici sulle filiere produttive di settore. La risoluzione impegna il Governo a consolidare, nella prossima legge di Bilancio le misure a sostegno degli interventi di riqualificazione energetica vigenti e, compatibilmente con i saldi di finanza pubblica, a stabilizzarli. 

    La risoluzione chiede poi di intervenire sul cosiddetto ‘sconto in fattura’, la norma del dl Crescita che prevede, per i lavori di efficientamento energetico e di prevenzione antisismica, la possibilità che il cliente richieda direttamente all’impresa uno sconto in fattura pari all’ammontare dell’incentivo fiscale spettante. Sul punto, la risoluzione impegna il Governo a individuare adeguati meccanismi di supporto, di carattere temporaneo, per le piccole e medie imprese, tra cui anche il ripristino transitorio della situazione ex-ante dl Crescita, che nelle more di una riorganizzazione permetta alle stesse di dotarsi di adeguati strumenti per beneficiare degli aspetti positivi degli strumenti dello sconto e della cessione. Inoltre, la risoluzione suggerisce, tra le possibili misure di modifica: 

    • la creazione di un meccanismo di salvaguardia con l’individuazione di un soggetto deputato all’acquisto obbligato dei crediti fiscali, il cosiddetto acquirente di ultima istanza
    • l’individuazione di un meccanismo di trasformazione della detrazione fiscale nel riconoscimento di un credito di importo pari all’ammontare della detrazione;
    • l’individuazione di soglie minime sotto le quali il meccanismo dello sconto immediato/cessione del credito non sia applicabili”.

    In merito al c.d. ecobonus, la Commissione chiede anche al Governo di potenziare le modalità di fruizione della detrazione in capo al soggetto beneficiario, prevedendo, compatibilmente con i saldi di finanza pubblica, la possibilità per il medesimo di scegliere il numero di quote annuali tra 3, 5 o 10 nelle quali ripartire la detrazione superare il meccanismo del vincolo dell’esatta corrispondenza tra l’importo dello sconto in fattura e l’importo della detrazione fiscale; estendere, compatibilmente con i saldi di finanza pubblica, la misura del 65% a favore degli alberghi o strutture recettive per le spese sostenute per interventi di ristrutturazione a condizione che ‘abbiano anche finalità di incremento di efficienza energetica o riqualificazione antisismica.

    FederlegnoArredo continuerà a lavorare affinché si arrivi all’effettiva adozione di correttivi che tutelino realmente le imprese della filiera.

  • Manovra 2020: prime conferme importanti per la filiera del legno-arredo

    31 ottobre 2019
  • Circolare dell'Agenzia delle Entrate sul credito d'imposta per spese di ricerca e innovazione

    17 marzo 2016
  • Importanti novità in merito al Bonus Mobili

    03 marzo 2016
  • Approvato Decreto SBLOCCA ITALIA

    02 settembre 2014
  • PMI, Mise: al via le agevolazioni della “Nuova Sabatini”

    17 febbraio 2014
  • Pubblicato il decreto per il credito d’imposta del 35% per assunzioni qualificate

    30 gennaio 2014
  • DL Stabilità 2014

  • ABI: proroga 3 mesi moratoria PMI, confronto per nuovo accordo

    20 marzo 2013
  • DL 9 novembre 2012, n. 192 -Ritardati pagamenti

    16 novembre 2012
  • DECRETO 24 settembre 2012 - Ministero dell'Economia e delle Finanze

    08 novembre 2012
  • Certificazione crediti, predisposta piattaforma elettronica

    23 ottobre 2012
  • DEBITI DELLA PA: pacchetto di iniziative predisposto dal Governo

    22 maggio 2012
  • Crediti delle imprese verso la PA, definite le modalità di certificazione

    25 giugno 2012
  • Protocolli Confindustria-ABI su "Smobilizzo crediti PA" e "Investimenti" -elenco delle banche aderenti

    30 maggio 2012
  • Protocolli Confindustria-ABI. Smobilizzo crediti PA e Investimenti

    30 maggio 2012
  • Cipe: stanziamenti per infrastrutture, sviluppo e coesione

    26 marzo 2012
  • Borsa Italiana con Abi e Confindustria progetto Elite per crescita Pmi

    13 febbraio 2012
  • Interessi di mora - saggio a favore dei creditori

    31 gennaio 2012
  • Roma:Rinnovato l'accordo con Intesa San Paolo per lo sviluppo delle PMI del territorio regionale

    31 gennaio 2012