• Dieci giorni di scoperta del Made in Italy per giovani studenti europei

    03 agosto 2022

    Dieci giorni di scoperta del Made in Italy per giovani studenti europei

    03 agosto 2022

    Dieci giorni dedicati alla scoperta della filiera legno-arredo, con un focus specifico sulle tecnologie nuove e innovative per l’Industria 4.0, nell’ambito del progetto Erasmus + Woodigital, cofinanziato dalla Commissione europea per stimolare e formare i giovani studenti e lavoratori del settore arredo nell’utilizzo delle tecnologie di Industria 4.0.

    Un’agenda serrata per i 24 studenti e i 10 docenti provenienti dalle scuole professionali e dai centri formativi per il legno-arredo di cinque Paesi europei (Francia, Ungheria, Irlanda, Italia e Spagna), che ha unito sessioni formative, workshop, attività pratiche in laboratorio, visite ad aziende e showroom del settore. Dieci giorni alla scoperta delle evoluzioni del settore e del contributo che il Made in Italy offre alla crescita della filiera sui mercati internazionali.

    Durante la sessione iniziale, la delegazione è stata accolta in FederlegnoArredo, e sono stati presentati alcuni dati inerenti la filiera del legno-arredo sia a livello europeo sia italiano, insieme ai principali trend e scenari post-pandemici. 

    I due giorni seguenti sono stati dedicati alle sessioni formative e alle attività pratiche ospitate dalla ArtWood Academy, il centro per la formazione professionale e tecnica-superiore basato a Lentate sul Seveso, nel cuore del distretto dell’arredo e del design in Lombardia, con un laboratorio con le più moderne tecnologie e macchinari per l’Industria 4.0 del settore. I partecipanti hanno provato con successo a sviluppare un progetto dal design alla produzione, utilizzando i software CAM e CAD, le stampanti 3D e i macchinari a controllo numerico. 

    La prima parte della Mobility si è conclusa con la visita in LEMA, dove è stato mostrato l’intero processo di lavorazione – dall’ingresso dei pannelli alla logistica del prodotto finito – con specifici approfondimenti sui macchinari in uso all’interno dell’aziende e sulla scelte delle tecnologie adottate e con la visita all’ADI Design Museum di Milano, per scoprire la collezione del Compasso d’Oro.

    La seconda parte della Mobility è stata ospitata da COSMOB, il centro tecnologico e laboratorio prove nelle Marche, punto di riferimento fondamentale del locale distretto e operante a livello nazionale. I partecipanti sono stati coinvolti in due sessioni formative con esercitazioni pratiche sulla prototipazione rapida e sul taglio laser e una sessione specifica sulla gestione della qualità e sulle certificazioni ambientali.

    Il programma è stato arricchito da tre attività sul campo: la visita allo showroom Hafele, all’azienda BIESSE e ai laboratori di Cosmob per le prove e le certificazioni incluso il FabLab.

    I feedback raccolti dai partecipanti, al termine dell’esperienza, sono stati alquanto positivi; particolarmente apprezzate le visite in azienda e la disponibilità degli accompagnatori nel rispondere alle decine di domande di approfondimento e i momenti di workshop interattivi, focalizzati sull’esplorazione delle nuove tecnologie. È stata un’esperienza formativa di grande valore, grazie al continuo scambio di esperienze e alla condivisione di metodologie formative diverse e complementari.

  • Report: analisi delle competenze per il “Woodworker 4.0”

    27 agosto 2021
  • Il progetto Woodigital

    18 novembre 2020