ASSOPANNELLI
Associazione nazionale dei fabbricanti di pannelli e semilavorati in legno
  • Focus Green Pass sui luoghi di lavoro

    21 ottobre 2021
  • Legno di recupero per la produzione di pannelli truciolari: pubblicata la Prassi di Riferimento

    30 luglio 2021
  • Mipaaf: per una filiera legno sostenibile

    13 maggio 2021
  • Legno di recupero per la produzione di pannelli truciolari: al via la consultazione pubblica

    13 maggio 2021
  • Aumento costo materie prime: il parere legale di FederlegnoArredo

    28 aprile 2021
  • 500 NO! Non bruciamo il Made in Italy

    29 marzo 2021
  • SPECIALE SICUREZZA IN AZIENDA: LE LINEE GUIDA DI FEDERLEGNOARREDO

    04 maggio 2020
  • Emergenza COVID19: liquidità alle imprese

    21 aprile 2020
  • TASK FORCE CORONAVIRUS Assopannelli attiva servizio broadcast tramite WhatsApp

    26 marzo 2020
  • Webinar emergenza CoronaVirus – Diario di bordo

    26 marzo 2020
  • Nuovi limiti per la formaldeide in Germania: le indicazioni delle associazioni tedesche

    08 ottobre 2019
  • Nuovi limiti formaldeide nei pannelli a base legno grezzi e nobilitati immessi sul Mercato Tedesco

    23 luglio 2019
  • I progetti “speciali” di Assopannelli per il 2019

    22 marzo 2019
  • Grande successo al convegno “THE FUTURE, TODAY”

    22 marzo 2019
  • BioEconomia delle Foreste. Forum Nazionale sulla gestione forestale sostenibile.

    08 novembre 2018
  • Pubblicata la nuova lista dei settori Carbon Leakage per la fase 4 (2021-2030)

    25 maggio 2018
  • Stato dell’arte e prospettive a 4 anni dall’accordo interregionale di Venezia.

    Convegno: la FILIERA del PIOPPO nella Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

    23 maggio 2018
  • USA: estesi i limiti di emissione di formaldeide

    06 aprile 2018
  • Analisi dei flussi di import di legno e prodotti derivati dai Paesi Extra UE

    Rapporto EUTR 2017

    13 marzo 2018
  • Sostanze chimiche pericolose, al via l’indagine pilota INAIL-ECHA

    07 marzo 2018
  • UE: positiva votazione su uso a cascata del legno nella direttiva rinnovabili

    19 gennaio 2018
  • Fantoni: puntiamo sull’uso a cascata del legno

    20 dicembre 2017
  • Pubblicata la linea guida di FederlegnoArredo per i sottoprodotti

    14 dicembre 2017
  • Ratios 2017

    05 dicembre 2017
  • Riciclo e Economia Circolare: dal recupero di materia allo sviluppo sostenibile

    10 novembre 2017
  • Rendiconto Assemblea Generale ProPopulus – Valencia - Spagna

    21 settembre 2017
  • EPF annuncia : questa transizione è già in corso

    L'economia circolare e l'innovazione nell'industria del pannello

    21 settembre 2017
  • Regione Lombardia: aperto terzo bando dell'operazione 8.1

    05 settembre 2017
  • 2° congresso “Engineered Wood Products based on POPLAR and WILLOW wood”

    24 ottobre 2016
  • Nicoletta Azzi, Assopannelli: “Le nostre aziende rappresentano un valore green tutto italiano”

    20 ottobre 2016
  • Firmato l’accordo interregionale sul prelievo legnoso in ambito boschivo e sulla filiera legno.

    26 febbraio 2016
  • Il Ministro dell’Ambiente Galletti incontra a Osoppo Paolo Fantoni Presidente Europeo EPF - European Panel Federation

    03 febbraio 2016
  • L’Azienda Gruppo Mauro Saviola, aderisce alla Federazione: “Fondamentale fare squadra”.

    FederlegnoArredo incrementa la sua rappresentanza nel segno dell’eco-sostenibilità

    27 gennaio 2016
  • IL LEGNO PROTAGONISTA A EXPO 2015. Tavola rotonda FederlegnoArredo con il Ministero dell’Ambiente e Farinetti

    28 ottobre 2015
  • Formaldeide: armonizzare le norme e gli standard in tutta Europa

    15 ottobre 2015
  • Assemblea Generale EPF 2015

    Paolo Fantoni nuovo Presidente EPF

    02 luglio 2015
  • Assemblea Generale EPF 24-26 Marzo 2015

    10 aprile 2015
  • "Valorizzare il contributo dei prodotti in legno nel bilancio del carbonio": audizione pubblica del CESE.

    01 aprile 2015
  • Conferenza stampa Assopannelli a Sicam

    22 ottobre 2014
  • Prossima pubblicazione BREF per il settore pannelli truciolari, di fibre e OSB

    23 febbraio 2015
  • Wood Action Days

    Non bruciamo il Made in Italy

    06 ottobre 2014

    Non bruciamo il Made in Italy

    06 ottobre 2014

    I pannelli di legno rappresentano la principale materia prima per la costruzione di mobili, motivo di orgoglio dell’industria manifatturiera nazionale e simbolo di bellezza e design nel mondo.

    L'industria nazionale del mobile oggi impiega 400.000 addetti e genera un fatturato di 27 miliardi di euro, operando nella consapevolezza che il legno è una risorsa tanto preziosa quanto scarsa, che va quindi valorizzata attraverso il suo riuso e riciclo fin quando possibile. 

    La produzione italiana di pannelli rappresenta l’eccellenza mondiale anche nel riciclo del legno, riportando a nuova vita ogni anno oltre 3.000.000 di tonnellate di legno riciclato post consumo, senza alcun incentivo statale

    Oggi quantità sempre maggiori di questa importante risorsa vengono sottratte alla produzione di pannelli ed impiegate come combustibile per la produzione di energia elettrica incentivata, mettendo in grave difficoltà l’intero comparto del legno-arredo.

    Rispettare l’uso sostenibile del legno, significa:
    - Vantaggi ambientali – un recente studio scientifico attesta un impatto ambientale doppio della combustione rispetto al riciclo;
    - Vantaggi sociali – per ogni tonnellata di legno riciclato si genera occupazione 10 volte maggiore rispetto alla combustione;
    - Vantaggi economici per la collettività – Bruciare legno, nel 2012, è costato 390 milioni di euro di incentivi statali.
    (fonte: Rapporto Statistico 2012, GSE)

    I produttori italiani di pannelli di legno chiedono con forza al Governo che:
    1) intraprenda una strategia che privilegi il riuso e il riciclo 
    2) incentivi la produzione di energia da combustione di biomasse solo nel caso in cui non possano essere impiegate nella filiera legno-arredo

    Questo in breve il Manifesto di Assopannelli presentato durante i Wood Action Days che si sono svolti dal 22 al 24 settembre presso il Parlamento Europeo con seminari e conferenze sul potenziale del settore legno nel rilancio della crescita in Europa, e sono poi proseguiti a livello nazionale con eventi specifici nei diversi Paesi aderenti a EPF, dal 29 settembre al 3 ottobre. Una vera mobilitazione generale delle industrie del legno a sostegno di un uso più responsabile della risorsa legno.

    In Italia il 1° ottobre presso la Camera dei Deputati si è tenuto un workshop sui vantaggi del riutilizzo del legno riciclato rispetto al suo uso come fonte energetica nelle centrali a biomassa. In contemporanea su due quotidiani nazionali (Il Corriere della Sera e Il Sole24Ore) è stato pubblicato il manifesto. Inoltre, come ulteriore segno di mobilitazione delle aziende del comparto, il 3 di ottobre è stato effettuato il fermo degli impianti di due ore, dalle 8 alle 10 di mattina.

    «La produzione italiana di pannelli rappresenta un’eccellenza mondiale anche nel riciclo del legno, riportando a nuova vita ogni anno oltre 3.000.000 di tonnellate di legno riciclato, senza alcun incentivo statale» ha sottolineato lo scorso 1° ottobre il presidente di Assopannelli, Paolo Fantoni, in presenza di Gian Luca Galletti, ministro dell'Ambiente, ed Ermete Realacci, Presidente Commissione Ambiente e Territorio della Camera dei Deputati. «L'Italia è il primo importatore al mondo di pellet e legna da ardere, ma destina all'industria del legname solo il 20% della sua crescita boschiva. E per le imprese è sempre più difficile trovare legname. Non siamo aprioristicamente contro la realizzazione di centrali a biomasse sul territorio nazionale, ma giudichiamo negativamente la distorsione al mercato delle materie prime che nasce dal sussidio di contributi che alterano mercati storicamente ordinati dalle regole del libero scambio».

    Anche la Commissione Europea ha suggerito a tutti i Paesi membri l’inserimento del principio dell’uso a cascata del legno, indirizzando gli usi energetici del legno al materiale solo nel caso in cui non sia più utilizzabile dall’industria. «Esprimiamo soddisfazione per l’attenzione dimostrata dal ministero dell’Ambiente – conclude Fantonie auspichiamo l’impostazione di una strategia di lungo periodo che consenta di sfruttare al meglio una risorsa pregiata come il legno, senza compromettere nessuno dei suoi possibili utilizzi».


    Documenti
  • Risoluzione Europea "Iniziative per il rilancio della coltivazione del pioppo”

    18 settembre 2014
  • General Meeting EPF 2014

    Da Bruges segnali positivi per i pannelli europei a base legno

    30 giugno 2014
  • Convegno divulgativo “Accordo Interregionale sulla pioppicoltura”

    20 marzo 2014
  • Accordo FederlegnoArredo con sussidiario.net

    Dare parola alle imprese!

    20 dicembre 2013
  • Sottoscrizione intesa per la filiera del pioppo

    31 gennaio 2014
  • "Riattivare la pioppicoltura italiana, per l' economia e per l' ambiente"

    25 ottobre 2013
  • Il pioppo: una risorsa ecosostenibile per il futuro - La PAC ed i PSR 2014/2020

    29 novembre 2013
  • Assopannelli promuove l’accordo Interregionale per lo sviluppo della filiera del pioppo

    14 ottobre 2013
  • Assopannelli a MADE Expo 2013

    10 ottobre 2013
  • Il paradosso della gestione forestale made in Italy

    18 luglio 2013
  • Il nuovo stabilimento i-pan produrrà 160.000 mc di pannelli Osb di pioppo 100% italiano

    27 maggio 2013
  • Affrontare i cambiamenti climatici con il legno (Bruxelles 3-7 dicembre 2012)

    07 gennaio 2013