APIL
Associazione professionisti dell'illuminazione
  • Progettare il Progettista: LEED + WELL e LIGHT

    10 ottobre 2019

    Progettare il Progettista: LEED + WELL e LIGHT

    10 ottobre 2019

    La seconda edizione 2019 del convegno “Progettare il Progettista” si è svolta presso la Filanda Motta a Campocroce di Mogliano Veneto (TV).

    Quest’anno il tema di dibattito è intitolato alla progettazione della luce secondo gli standard LEED e WELL.

    L’intervento ha toccato molteplici argomenti, affrontando il tema dell’importanza del lighting designer all’interno del progetto edilizio, soprattutto se il building richiede la certificazione LEED e WELL. 
    L’evento è stato incluso nelle attività della World Green Building Week, la campagna annuale che promuove e sensibilizza per la realizzazione di edifici più sostenibili.

    Hanno partecipato al convegno il presidente di APIL, architetto Susanna Antico, l’esperto dei protocolli LEED e WELL, Giorgio Butturini, che ha descritto le caratteristiche dei vari protocolli e gli architetti Paolo Mantero e Jacopo Acciaro per la parte di case study. 
    Ha coordinato l’incontro il lighting designer Ivano Bressan.

    Gli oratori intervenuti hanno presentato le tematiche non solo da un punto di vista teorico, ma anche illustrando dei casi-studio pratici, dove si avvalorava l’importanza della cura in fase progettuale del lighting e delle diverse figure di professionisti che devono partecipare allo sviluppo del progetto integrato.

    Questo poiché si rende necessario ottimizzare il comfort degli utilizzatori, integrare l’impianto illuminotecnico nel contesto della composizione architettonica ed insieme utilizzare le ultime tecnologie per ottenere il migliore risultato in termini di sostenibilità e di risparmio energetico. Talvolta, come da esempi riportati, sono gli stessi progettisti a spingere le aziende nell’innovazione, per creare prodotti sempre più performanti.

    La chiave per un progetto di successo sta nella progettazione integrata e nella cooperazione delle diverse figure professionali coinvolte, già alle fasi iniziali del progetto.

    A chiusura del convegno, che riservava 4 crediti formativi per l’ordine CNAPPC, si è svolta una suggestiva lighting experience in esterno con l’illuminazione delle facciate, della ciminiera e del giardino della Filanda Motta. L’atmosfera autunnale, la passeggiata nel giardino, la magia delle luci e il tocco di colore dei proiettori RGBW hanno chiuso il secondo convegno APIL 2019 in maniera spettacolare.

    Si ringraziano i partner: Intra lighting per l’allestimento dell’illuminazione interna delle sale, Platek per l’allestimento dell’illuminazione esterna, Vivaldi Group per il supporto audio e video e GAIAPROGETTI, che risiede presso la Filanda Motta, per il supporto tecnico durante le fasi del convegno.

    Gallery
  • Progettare il Progettista - report prima edizione 2019

    27 marzo 2019
  • Ri-pensa, Ri-cicla, Ri-lighting

    05 marzo 2019