ANVIDES
Associazione nazionale imprese di verniciatura, imbiancatura, restauro, decorazione, stuccatura, finiture edili in genere
  • Bonus Facciate 2020 - pubblicate le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate

    19 febbraio 2020

    Bonus Facciate 2020 - pubblicate le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate

    19 febbraio 2020

    Sul portale dell’Agenzia delle Entrate sono da pochi giorni disponibili la guida al Bonus Facciate e la relativa Circolare n. 2/E, allegate per comodità alla presente comunicazione.

    Tante le indicazioni riportate, tra le quali si evidenziano le seguenti:

    1. Il bonus facciate è finalizzato a favorire il decoro urbano e la conservazione dell’organismo edilizio, nonché a favorire l’efficienza energetica degli edifici
    2. Possono accedere all’agevolazione non solo i proprietari dell’immobile ma anche gli affittuari in possesso del consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario
    3. La detrazione fiscale IRPEF/IRES del 90% dell’intera spesa sostenuta riguarda edifici esistenti di qualsiasi categoria catastale ubicati in zona A o B, o in zone a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali
    4. Non è stabilito un limite massimo di detrazione né un limite massimo di spesa ammissibile
    5. La detrazione per le spese sostenute nel 2020 si recupera in dieci rate annuali di pari importo; non sono contemplati cessione del credito e/o sconto in fattura
    6. L’agevolazione riguarda il rinnovo, il consolidamento e il ripristino dell’intero perimetro opaco verticale esterno degli edifici, o parte di esso, compresi i lavori per i balconi, le grondaie, i pluviali, i parapetti, i cornicioni, gli ornamenti e i fregi e tutte le parti impiantistiche coinvolte. Sono escluse quindi le facciate interne (es. cavedi, cortili, altri spazi interni) non visibili all’esterno nonché le recinzioni, tutti i serramenti, le tende e le schermature solari, i tetti e le coperture orizzontali (es. terrazze e lastrici).
    7. Sono agevolabili anche i lavori di sola tinteggiatura e pulitura delle superfici
    8. Sono inclusi nell’agevolazione le spese correlate come perizie, sopralluoghi, progettazione dei lavori, installazioni di ponteggi, smaltimento dei materiali, ecc.
    9. Se l’intervento influenza l’edificio dal punto di vista termico o interessa oltre il 10% dell'intonaco della superficie disperdente lorda complessiva dell'edificio, i lavori dovranno rispettare gli stessi adempimenti previsti per l’ecobonus, in particolare:
      - rispetto dei valori limite di trasmittanza termica
      - asseverazione di un tecnico abilitato
      - attestato di prestazione energetica (APE) di un tecnico non coinvolto nei lavori
      - comunicazione all’ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori dell’intervento realizzato
    10. I lavori che influenzano l’edificio dal punto di vista termico o che interessano oltre il 10% dell'intonaco della superficie disperdente lorda complessiva dell'edificio saranno altresì sottoposti ai massimali di costo specifici per ogni singola tipologia di intervento e alle procedure e modalità di controlli a campione eseguiti da ENEA, volti ad accertare il rispetto dei requisiti che determinano l’accesso al beneficio.
  • Bonus facciate 2020: opportunità per il settore

    10 febbraio 2020
  • UNIEP – parte il progetto UPSPaint finanziato dalla Commissione Europea

    12 novembre 2019
  • Certificazione Pittori Edili: arriva l’accreditamento da parte di ACCREDIA

    17 maggio 2019
  • UNI 11704 - certificati i primi pittori edili

    12 dicembre 2018
  • Presentata la norma UNI 11704

    18 ottobre 2018
  • Color5

    04 maggio 2018
  • Anvides sostiene il progetto di ColorAid

    04 maggio 2018
  • Anvides "si racconta"

    12 luglio 2017
  • ANVIDES ITALIA E MADE EXPO 2017

    13 marzo 2017
  • ANVIDES incontra le aziende di pitture e vernici

    14 marzo 2016