ASSOBAGNO
Associazione nazionale delle aziende produttrici di arredobagno
  • Qualità come must della nuova Cina

    17 dicembre 2018
  • Nuovi strumenti per un mercato in trasformazione

    06 dicembre 2018

    Nuovi strumenti per un mercato in trasformazione

    06 dicembre 2018
    N18_Assobagno_25

    Formazione, digitalizzazione dei processi, investimenti, professionalità, efficienza, organizzazione, integrazione, sinergia, fidelizzazione, comunicazione digitale. Alcuni fra i termini evidenziati più volte dai relatori nel corso dei loro interventi come elementi necessari per superare le complessità e le incertezze di un mercato in grande trasformazione. Un atteggiamento culturale diverso e imprescindibile, sia per la distribuzione come per la produzione ITS, per poter stare al passo con il cambiamento digitale, processo irreversibile e irrinunciabile. 
    In primo piano la figura dell’installatore, anello di congiunzione importante nella filiera tra produzione, distribuzione e cliente finale, e il suo rapporto con le tecnologie smart che comportano nuove competenze. E se l’installatore non le conosce, e quindi non è in grado di adoperare, non servono a nessuno. In sostanza gli installatori dovranno trasformarsi in veri e propri partner privilegiati con strumenti di fidelizzazione e servizi al cliente finale, venduti direttamente dall’installatore. Percorso di formazione dell’installatore su cui Assobagno e ANGAISA intendono a breve lavorare, anche congiuntamente. Tutti i relatori concordano anche nel sottolineare l’importanza della localizzazione del mercato e quindi dell’approfondimento delle microaree.  Nella mattinata è stato presentato anche il nuovo rapporto congiunturale e previsionale del CRESME dedicato alle costruzioni e agli scenari di medio periodo (2018-2023). 

    L’analisi testimonia una ripresa che sembra essere finalmente iniziata, nel 2018, infatti, si prevede una crescita del +2% in valori reali degli investimenti in costruzioni, con un incremento significativo soprattutto nell’edilizia residenziale privata, sia per quanto riguarda il “nuovo” (+3,4%) che nel “recupero edilizio” (+1%); cresce anche l’edilizia non residenziale privata, sia nel nuovo (+5,6%) che nel rinnovo (+2,2%). Anche le opere pubbliche dovrebbero far registrare un segnale di inversione, con un +1,5% rispetto al 2017. Nel quadriennio 2019-2022 – secondo il CRESME – tutti i motori delle costruzioni dovrebbero essere accesi, e determinare una crescita del settore con tassi superiori al 2% tra il 2019 e il 2021, ma con dinamiche calanti: +2,5% nel 2019, +2,3% nel 2020, +2,1% nel 2021. Nel 2022 si dovrebbe scendere sotto il 2%. Nel 2019-2021 dovrebbero essere in particolare le nuove costruzioni a trainare il mercato, nel residenziale, non residenziale e nelle opere pubbliche. Anche con una crescita di questo tipo (che fa riferimento a uno scenario economico-politico di sostanziale stabilità), il settore delle costruzioni in Italia resterebbe fortemente ridimensionato rispetto al primo decennio degli anni duemila. Oggi il settore (investimenti in nuovo e rinnovo) vale infatti il 29% in meno rispetto alla media 2005 – 2007. Qualora si dovesse concretizzare la previsione di crescita del CRESME, il settore avrebbe comunque nel 2023 un valore del 23% inferiore (sempre in valori reali) rispetto alla media degli anni 2005 – 2007. Resta preponderante il valore degli investimenti concernenti il recupero edilizio: nel 2008 il recupero valeva il 57% del totale (investimenti e manutenzione ordinaria), mentre oggi vale il 73,8%. (Fonte ANGAISA)

    I lavori congressuali sono stati moderati da Laura La Posta, caporedattore del Sole 24 Ore. L'evento è stato realizzato grazie al supporto dei Soci Sostenitori Ariston, Bellosta Rubinetterie, Fantini Cosmi, Ferrari, Fujitsu e IVAR, al contributo di Allianz Global Investors e Cerved Group e con la partecipazione di Blu&Rosso (media partner) e di IdroLAB (partner tecnologico). www.angaisa.it

    Paolo Pastorino al Convegno ANGAISA 2018

    Il presidente Paolo Pastorino al Convegno

  • Formazione eccellente con Bagno Accademia Advanced 2018

    12 settembre 2018
  • Arredobagno made in Italy, in continua evoluzione.

    09 ottobre 2018
  • Bello e funzionale, il bagno è per tutti

    16 luglio 2018
  • Bagno Accademia Basic. Conclusa la 4°edizione

    02 luglio 2018
  • Strumenti innovativi, sinergia e aggregazione tra imprese per competere sui mercati globali.

    27 giugno 2018
  • ASSOBAGNO a Roma per le imprese associate

    01 giugno 2018
  • Salone del Bagno 2018. L’eccellenza dell’arredo bagno è qui.

    24 aprile 2018
  • In pista la 4° edizione di Bagno Accademia 2018

    10 aprile 2018
  • Assobagno. Strategica la presenza sul territorio

    18 luglio 2017
  • Giornate fiorentine sulla progettazione del bagno

    22 maggio 2017
  • I FUTURI MODELLI DI BUSINESS DELL’ITS

    05 dicembre 2016
  • Design italia. Riflettori sull’Arredobagno italiano

    16 novembre 2016
  • Formazione per rilanciare il business

    16 febbraio 2016
  • Venditori non si nasce. Ma lo si può diventare

    15 dicembre 2015
  • Nella capacità di innovarsi la spinta alla ripresa

    09 dicembre 2015
  • Come internazionalizzare con successo l'impresa

    19 novembre 2015
  • Giornata conclusiva

    Cooperazione per raggiungere l’obiettivo comune

    22 giugno 2015
  • Alto gradimento per la UNI/PdR14:2015 "Pareti doccia. Linee guida per l’installazione”

    16 novembre 2015
  • ANGAISA. Ristrutturazione, riqualificazione e bonus fiscali i driver della ripresa

    15 giugno 2015
  • Strumenti finanziari innovativi per accrescere l’impresa

    02 aprile 2015
  • I mercati esteri più appetibili per l’arredobagno italiano

    22 aprile 2015